Blog: http://artarie.ilcannocchiale.it

Gli auguri ce li scambiamo a Doremus!

 
Riprendo un post di un anno fa. Da un anno non è cambiato niente se questo post è ancora valido. Vi faccio gli auguri di Natale così, un po' dissacratori per i gli spiriti più devoti che, proprio per il fatto di esser tanto devoti e tanto buoni, mi perdoneranno! A Natale e a Doremus siamo tutti più buoni!

Doremus... sarà un posto pieno di prati quando non c'è la neve. Ma a dicembre ci sarà anche la neve a Doremus! Forse d'estate i bambini ci corrono nei prati di Doremus, intanto a dicembre ci saranno i bucaneve che sfidano il gelo e sbucano dalla coltre freddissima. A Doremus, a dicembre, ci va taaanta gente: i pastorelli, le pecorelle, le galline, i porcellini, ci va il fabbro con tutti gli arnesi e il falegname con tutta la bottega. A Doremus ogni anno ci nasce un bambino tra un bue e un asinello...

Venite a Doremus, Signori!



Il Papa voleva ripristinare la Messa in latino e qualche prete lo ha preso alla lettera (ad litteram!). Speriamo che sappiano spiegarlo ai fedeli che non conoscono il latino e ai bambini dove si trova
Doremus!!! 

Pubblicato il 21/12/2007 alle 9.45 nella rubrica Comunicazioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web